internazionale
 
 
 1anno2anno3anno4anno5anno
lingua e lett. italiana 4 4 4 4 4
II lingua-tedesco(L2) 4 4 4 4 4
inglese(L3) 3 3 3 3 3
storia e geografia 3 (3L2) 3 (3L2)      
Storia     2 (2L2) 2 (2L2) 2 (2L2)
filosofia     3 3 3
diritto e economia 2(1L2) 2(1L2)      
matematica 4 4 3 3 3
fisica     2(1L3) 2(1 L3) 2
sc. naturali * 3(3 L3) 3(3  L3)      
scienze motorie e sportive 2 Clil L2 2 Clil L2 2 Clil L2 2 Clil L2 2 Clil L2
religione 1 1 1 1 1
totale area comune 26 26 24 24 24
           
discipline d'indirizzo          
Lingua e cultura latina 3 3  2  2  2
Scienze umane** 4(2L3) 4(2L3)  5(2L3)  5(2L3)  5(2L3)
Musica  2(1L2)  2(1L2)      
Storia dell'arte     2(2L2) 2(2L2) 2(2L2)
Scienze naturali     2(1L3) 2 2(1L3)
totale ore 35 35 35 35 35
Totale lingue 11L2+8L3 11L2+8L3
10L2+7L3
Da definire
10L2+6L3 10L2+5L3***

*biologia, chimica, scienze della terra

** pedaogia, antropologia, sociologia e psicologia

 *** compresi moduli di cittadinanza e costituzione

 

 

 

 

INTERNAZIONALE SCIENZE UMANE AD OPZIONE ECONOMICO SOCIALE: PROGETTO INTERNAZIONALE TRILINGUE

 

 

 1anno2anno3anno4anno5anno
lingua e lett. italiana   4 4 4 4
II lingua-tedesco(L2)   4 4 4 4
inglese(L3)   3 3 3 3
storia e geografia   3(3L2)      
Storia    1(1L2)      
filosofia     2(1L2) 2(1L2) 2
diritto e economia   2(1L2)      
matematica   4(1L2) 3 3 3
fisica     2 2 2
sc. naturali *   3(2L3)      
scienze motorie e sportive   2(2L2) 2(2L2) 2(2L2) 2(2L2)
Storia dell'arte     2(1L3) 2(1L3) 2(1L3)
religione   1 1 1 1
totale area comune   26 25 25 25
           
discipline d'indirizzo          
Linguaggi non verbali    3 (2L3)      
Tic          
Scienze umane**   5(2L3)  5(2L3)  5(2L3)  5
Informatica      2(2L3)  2(2L3)  2(2L3)
Diritto ed economia politica    1 3 3 3
Matematica e statistica     1 1 1
totale ore   35 36 36 36

*biologia, chimica, scienze della terra

** pedaogia, antropologia, sociologia e psicologia

 

Il PROGETTO INTERNAZIONALE TRILINGUE
Finalità del progetto
L’idea progettuale di un percorso internazionale trilingue nasce dalla necessità di offrire allo studente altoatesino-sudtirolese, che termina il primo ciclo di istruzione con delle buone competenze nella seconda lingua e nella lingua straniera, un percorso linguistico e culturale che rafforzi e potenzi quanto appreso precedentemente, e gli garantisca l’acquisizione delle competenze necessarie ad accedere a percorsi universitari plurilingui sia in Italia che in paesi del mondo germanofono o anglofono.
Il contesto socio-economico e culturale non è semplicemente favorevole a una formazione plurilingue e multiculturale, ma esercita costanti pressioni, attraverso associazioni di genitori, associazioni giovanili, enti e istituzioni del mondo economico-culturale, affinché la scuola secondaria di secondo grado offra, oltre ai numerosi progetti CLIL ai gemellaggi e ai programmi di mobilità internazionale, un percorso autenticamente plurilingue. Questo perché si ritiene che l’apertura alle lingue promuova la comprensione interculturale e rappresenti un fattore di arricchimento per una società inclusiva e per lo sviluppo dell’economia sia a livello locale che europeo/internazionale.
Il Collegio dei Docenti del Liceo Pascoli (Delibera nr. 8 del 22 ottobre 2015) e il Consiglio di Istituto (Delibera nr.20 del 28 ottobre 2015), tenuto conto del fatto che la ricerca scientifica ha dimostrato i benefici di un’istruzione plurilingue in termini di sviluppo di capacità cognitive e competenze relazionali, hanno deliberato di accettare la sfida e di proporre l’avvio di un percorso di studi plurilingue, con le seguenti finalità:
- affrontare lo studio delle diverse discipline, oltre che nella madrelingua, anche nella seconda lingua e nella lingua straniera, raggiungendo in entrambe un livello C1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento al termine del percorso di studi;
- acquisire le competenze disciplinari, linguistiche e interculturali necessarie per affrontare un percorso di studi a livello accademico in un contesto internazionale, in particolare nei paesi anglofoni o germanofoni.
-
Destinatari
Possono iscriversi all’indirizzo internazionale trilingue tutti gli studenti in possesso della certificazione internazionale di livello B1 conseguita nella seconda lingua (tedesco o italiano, a seconda della scuola frequentata nel I ciclo di istruzione) oppure nella lingua straniera (inglese).

Aspetti didattici e organizzativi
Pur senza modificare il quadro orario previsto per il Liceo delle Scienze Umane, il progetto prevede che alcune discipline o parti di discipline vengano veicolare in tedesco o in inglese con le seguenti modalità:

- Storia e Geografia nel biennio, Storia nel triennio, Storia dell’arte, Filosofia e Matematica vengono impartite dal docente titolare della disciplina in compresenza con il docente di tedesco L2 o di inglese L3;

- Diritto ed Economia, Musica, Scienze naturali (Biology), Scienze umane (Sociology), Fisica, Informatica e TIC vengono impartite dal docente titolare della disciplina in compresenza con un docente disciplinarista esterno di madrelingua inglese.

- Scienze motorie viene impartita dal docente titolare della disciplina specializzato in approccio CILIL.

I docenti che lavorano in compresenza svolgono insieme una programmazione settimanale in cui fissano gli obiettivi di apprendimento, progettano le attività e le metodologie didattiche e condividono i criteri di valutazione. Nella programmazione viene privilegiato un approccio didattico attivo e cooperativo, avendo cura di creare un ambiente di apprendimento motivante e ricco di stimoli, anche attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie.

La valutazione delle discipline non linguistiche impartite in tedesco o in inglese è in capo al docente titolare della disciplina, che si avvale delle proposte del docente di tedesco o di inglese oppure dell’esperto esterno di madrelingua tedesca o inglese.
I progetti proposti alle classi delle sezioni con progetto internazionale completano e ampliano l’approccio interculturale e plurilingue: vengono svolti gemellaggi con classi della scuola in lingua tedesca della provincia o con scuole di paesi germanofoni e anglofoni, soggiorni linguistici in Germania e nel Regno Unito, stage nell’ambito dei PCTO (ex alternanza scuola-lavoro) in Germania, progetti in collaborazione con l’ONU e l’Unione Europea, ecc.
Il progetto internazionale trilingue è monitorato da un comitato scientifico interno all’istituto, composto da insegnanti disciplinari, docenti di L2 e di L3 e dalla Dirigente Scolastica.

Esiti attesi al termine del quinquennio
Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni e quelli di indirizzo, saranno in grado di:
- comunicare nella seconda lingua (L2) e nella lingua straniera (L3) in vari contesti sociali e in situazioni professionali utilizzando diverse forme testuali;
- affrontare in lingua diversa dall’italiano specifici contenuti disciplinari, anche di livello accademico, passando agevolmente da un sistema linguistico all’altro;
- utilizzare in lingua tedesca (L2) e inglese (L3) strutture, modalità e competenze comunicative corrispondenti al Livello C1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento;
- sviluppare e potenziare l'ascolto attivo, le abilità di comunicazione e di interazione interpersonale attraverso il pensiero creativo-collaborativo per l’applicazione concreta delle metodologie di problem solving;
- prendere coscienza della complessità del reale e della relatività dei punti di vista, sviluppando un approccio interculturale;
- agire in situazioni di contatto e scambi internazionali dimostrando capacità di relazionarsi e confrontarsi con persone e popoli di altra cultura, nel pieno riconoscimento dell’alterità, grazie anche alla conoscenza del patrimonio storico, artistico e culturale dei paesi di cui si è studiata la lingua.

Riconoscimento di scuola Cambridge International
Nel 2016 il liceo “G. Pascoli” ha ottenuto, dopo una serie di lunghi e complicati passaggi atti a dimostrare di essere in grado di raggiungere e mantenere gli alti standard che hanno reso gli esami Cambridge English famosi in tutto il mondo, il riconoscimento di scuola Cambridge International.
Gli studenti delle sezioni con progetto internazionale trilingue hanno quindi la possibilità (ma non l’obbligo) di sostenere le certificazioni IGCSE (International General Certificates of Secondary Education), ovvero la versione internazionale delle certificazioni che gli studenti inglesi conseguono alla fine dell’istruzione obbligatoria, cioè intorno ai 16 anni, nelle diverse discipline.
Gli studenti delle sezioni con progetto internazionale trilingue vengono preparati a sostenere le seguenti certificazioni IGCSE:
- Biology, alla fine del primo biennio
- English as a second language, alla fine del primo biennio
- Sociology, alla fine del secondo biennio
Ne consegue l’adozione, per le suddette discipline, dei programmi della scuola britannica nonché l’adozione degli stessi testi.
Il conseguimento di tali certificazioni costituisce un titolo internazionalmente riconosciuto che arricchisce il portfolio dello studente.

Candidatura a Deutsch-Profil-Schule (DPS)
Nel 2017 il Liceo Pascoli ha richiesto al Ministero degli Affari Esteri – Ufficio Centrale per l’Istruzione all’Estero (ZfA) della Repubblica Federale Tedesca, il riconoscimento di “Deutsch-Profil Schule” (DPS) per la propria sezione di Scienze Umane con progetto internazionale trilingue.
Le “DP-Schulen” (7 in Italia) sono istituzioni scolastiche che presentano una particolare attenzione allo studio della lingua tedesca e nelle quali almeno una disciplina non linguistica è impartita in lingua tedesca ed è parte integrante ed obbligatoria dell’esame conclusivo del II ciclo di istruzione. Il diploma ottenuto presso una DPS dà la possibilità di accedere alle università germaniche senza dover sostenere una prova di lingua o senza essere in possesso di una certificazione internazionale in lingua tedesca di livello C1.
Malgrado l’iter si sia concluso positivamente, ad oggi l’istanza non è stata accolta.

 

 

 


Info

Telefono: 0471/923361 
Fax: 0471/260348
Mail: liceopascoli.bz@scuola.alto-adige.it  
Via Grazia Deledda 4, 39100 Bolzano

Amministrazione trasparente